Come pulire le finestre in legno: 3 manutenzioni collaudate

Categoria
Scritto da
Redazione
Pubblicato il
19 Apr 2024
Condividi
Come pulire le finestre in legno? Prova 3 manutenzioni collaudate, con prodotti professionali.

Noi di Marvulli sappiamo bene che Il giorno in cui hai scelto serramenti in legno per la tua casa è perché è stato amore a prima vista, vero? Fin da subito sono stati la soluzione perfetta per armonizzare l’ambiente, renderlo caldo e accogliente, senza rinunciare a tecnologia e performance. Ma perché tutto questo possa mantenersi nel tempo, vogliamo darti qualche consiglio utile per pulire le finestre in legno e fare una manutenzione efficace; anzi tre.

In questo articolo approfondiremo insieme:

  • la pulizia delle finestre in legno;
  • la pulizia e la ritonificazione dei serramenti in legno;
  • come ripristinare finestre in legno con graffi, rigature e spaccature.

Manutenzione delle finestre in legno: perché è importante

Così come tutti gli altri oggetti, elementi o impianti della casa, anche le finestre in legno vanno incontro a usura e hanno bisogno di pulizia e manutenzione periodica, perché conservino resa estetica e performance per cui sono state progettate e perché consentano un risparmio energetico e in bolletta a lungo termine.

Cosa danneggia le finestre in legno

Sono almeno cinque le cause per cui i serramenti in legno si deteriorano nel tempo o si danneggiano, cambiando completamente aspetto rispetto ai primi anni post-installazione.

  • Umidità: il ristagno di acqua o un’esposizione costante all’umidità possono gonfiare il legno, sfaldandone il rivestimento o portandolo a marcire irreversibilmente.
  • Insetti e parassiti: animali indesiderati, come i tarli, possono scavare il legno e sbriciolarlo, arrivando a comprometterne la struttura interna.
  • Condizioni climatiche: l’esposizione continua a pioggia, vento, sole, sale e neve (se parliamo di una casa al mare o in montagna), inevitabilmente modificano lo stato originale delle finestre in legno, causando crepe, deformazioni e alterazioni del colore.
  • Mancanza di manutenzione: apriamo finestre e portefinestre più volte al giorno. Il normale utilizzo, ma anche urti e pressioni meccaniche possono provocare ammaccature, graffi e danni che hanno bisogno di una riparazione tempestiva ed efficace, oltre all’ordinaria pulizia di infissi e serramenti.
  • Naturale deterioramento: essendo un materiale vivo e naturale, il legno invecchia. Cambiano il suo colore, la consistenza e la sua resistenza. Ma una corretta manutenzione e pulizia delle finestre in legno può rallentare di molto questo procedimento.

Fare manutenzione e pulire le finestre in legno sono operazioni a cui dare importanza, perché durino il più a lungo possibile, prima di un’inevitabile sostituzione.

Noi di Marvulli vogliamo fornirti 3 tecniche facili e collaudate in oltre 40 anni di esperienza, per aiutarti a prenderti cura dei tuoi sistemi di chiusura, senza rischiare danni irreversibili o manomissioni che potrebbero farti perdere il diritto alla garanzia.

Ripristinare le finestre in legno con pulizia e manutenzione è fondamentale perché conservino resa estetica e performance nel tempo.

Come pulire le finestre in legno

Iniziamo con il procedimento più semplice. Prima di qualsiasi tipo di manutenzione è doveroso pulire le finestre in legno

Soprattutto nelle città o cittadine medio-grandi, come possono essere Torino, Cuneo, Carmagnola o Bra, in cui operiamo e in cui trovi tutti i nostri showroom, la pioggia e lo smog, mischiandosi, creano delle sostanze acide corrosive per i film di rivestimento di infissi e serramenti.

La differenza tra infissi e serramenti è semplice: la prima è la parte fissa, ancorata alla muratura; la seconda è la parte mobile che apre e chiude. Entrambe sono rivestite da uno strato di trattamento protettivo, che consente di migliorare la resa estetica finale ed essere performanti nel tempo.

Perché la vernice non si rovini, bisogna eliminare le particelle corrosive il prima possibile. Umidifica, quindi, un panno con un detergente neutro o con il detergente ICA Fast Cleaner e passalo su tutta la superficie in maniera uniforme.

E attenzione: evita detergenti aggressivi, solventi, alcool o prodotti e materiali abrasivi. Danneggiano il materiale e la verniciatura in modo irreversibile.

Pulizia e ritonificazione dei serramenti in legno

Forse non sai che, se hai scelto dei serramenti in legno lamellare o in legno massiccio, di qualsiasi tipo di essenza, oltre a come pulire le finestre in legno, devi sapere come fare la ritonificazione.

È un’operazione molto semplice e veloce per ripristinare il film di vernice su infissi e serramenti in legno, sia laccati che mordenzati, ovvero con venature.

Per ritonificare la tua finestra o portafinestra in legno, procedi all’ordinaria pulizia come appena descritto. Poi spruzza ICA Easy Coat con il nebulizzatore direttamente sulla superficie da trattare. Infine asciuga con l’apposito panno in microfibra fino a completo assorbimento.

Per mantenere inalterata la bellezza dei serramenti in legno di tutta la casa, usa ICA Easy Coat almeno due volte all’anno.

Ripristinare finestre in legno da graffi, rigature e spaccature

L’ultima operazione è quella che richiede un minimo di manualità. È una soluzione efficace per ripristinare finestre in legno con graffi, rigature o spaccature e va eseguita ogni qualvolta che, in fase di ispezione, notiamo questo tipo di imperfezioni, per evitare che la situazione peggiori e necessiti di interventi più radicali e costosi.

Per serramenti in legno mordenzati hai bisogno di un pennello e di ICA Fast Finish, una vernice di finitura trasparente e all’acqua (quindi inodore), che non va diluita.

Se invece ti trovi di fronte a infissi e serramenti in legno laccati, avrai bisogno della loro vernice originale, dello stesso colore.

In entrambe le situazioni, dopo aver pulito bene le finestre in legno, procedi alla carteggiatura con carta abrasiva grana 320. Pulisci tutti gli eventuali residui e con dei fogli di carta proteggi davanzali, vetri, e maniglie.

Dopodiché passa a ICA Fast Finish o alla vernice. Potrai dare la seconda mano dopo 4-6 ore dall’asciugatura completa della prima stesura. Quest’operazione creerà un nuovo film protettivo e ripristinerà la resa estetica delle tue finestre e portefinestre.

Ora che sai come pulire le finestre in legno e riportarle alla loro condizione originale, contattaci per acquistare tutti i prodotti ICA o per valutare una sostituzione di infissi e serramenti troppo usurati. Guarda anche la nostra guida ai prezzi aggiornati delle finestre in legno.

Articoli suggeriti

17 Maggio 2024

Ecobonus infissi 2024: la guida completa

10 Maggio 2024

Perché gli infissi fanno condensa?